Toggle navigation
mela campanina.jpg

SABATO 22 MAGGIO E' LA GIORNATA MONDIALE DELLA BIODIVERSITA'

Promossa dalle Nazioni Unite (Onu) ogni anno ricorda l'importanza di custodire la biodiversità.

21 Maggio 2021

La scomparsa di una varietà vegetale o di una razza animale è una grave perdita per i consumatori e per la società. Infatti, gli elementi nutritivi contenuti nelle nuove varietà di frutta e verdura, imposte dal mercato, sono minori rispetto a quelli presenti nelle varietà antiche. Espone, poi, a forti rischi la stessa sovranità alimentare nazionale perché affida l’alimentazione ad un numero limitato di genotipi, lasciando le persone alla mercè delle patologie vegetali.

La riduzione della biodiversità non comporta solo la scomparsa di un pezzo della nostra storia, dei saperi sviluppati dagli agricoltori e dalle comunità di un territorio, ma ha pesanti ricadute sui sapori, sui gusti, sulla gastronomia, sulla cultura, sulla salute, sull’ecosistema e sulla stessa sopravvivenza degli essere umani. Per questo, il Consorzio agrituristico ha promosso, da tempo, un progetto denominato “Contadini custodi” , impegnati nella ricerca e nella conservazione di antiche varietà che potete trovare nei mercati contadini e nella Dispensa contadina del Consorzio. Perché la biodiversità vive se la si mangia. Domani, sabato 22 maggio, al mercato contadino di Borgochiesanuova mostra sulla biodiversità mantovana e sulle specie recuperate

1 la mela mantovana-campanina.jpg
Iscriviti alla newsletter