Toggle navigation
spreco_alimentare_giornata2021.jpg
blog
 / Ricorrenze

OGGI, 5 FEBBRAIO, E' LA GIORNATA NAZIONALE DI PREVENZIONE DELLO SPRECO ALIMENTARE

Una ricorrenza arrivata all'ottava edizione.

05 Febbraio 2021

Lo spreco di cibo a livello domestico in Italia vale € 4,9 € a nucleo familiare, per un totale di circa 6,5 miliardi € complessivi e un costo nazionale di circa 10 miliardi € includendo gli sprechi di filiera (Rapporto Waste Watcher 2020, legato allo spreco percepito).
Il dato dello spreco “reale” era stato calcolato nel 2018 – 2019 misurando lo spreco nelle famiglie italiane con i test scientifici dei “Diari di famiglia” (Progetto Reduce dell’Università di Bologna /Distal con il Ministero dell’Ambiente e la campagna Spreco Zero), registrando € 8,70 di spreco alimentare settimanale per ogni nucleo familiare, per un costo complessivo di 11.500 miliardi di € ogni anno.

In termini di peso i Diari avevano misurato uno spreco di circa 100 grammi al giorno pro capite, per un totale di ben 2 miliardi e 200 milioni di tonnellate di cibo buttato annualmente in Italia. Cibo e salute sono il nuovo binomio che catalizza l'attenzione degli italiani, 7 italiani su 10 (il 66%), infatti, ritengono ci sia una connessione precisa fra spreco alimentare, salute dell’ambiente e dell’uomo: è sempre così’ per il 30% degli intervistati, lo è spesso per il 36% e solo talvolta per il 20%. 

E al momento di acquistare il cibo l’attenzione agli aspetti caratterizzanti della salubrità del cibo e del suo valore per l’impatto sulla salute – così come agli elementi di sicurezza alimentare – incide in maniera determinante per 1 italiano su 3, il 36%. (dati Waste Watcher).

Iscriviti alla newsletter